In presenza di Schopenhauer.pdf

In presenza di Schopenhauer

Michel Houellebecq

«Michel Houellebecq rende grazie al filosofo tedesco per avergli consentito di neutralizzare, superare, qualche volta irridere il tratto a lui più insopportabile della contemporaneità: lobbligo di essere performanti, adeguati e competitivi in ogni circostanza...» - Stefano Montefiori, Corriere della Sera «È un piccolo libro che a ben vedere ne contiene due, grandi. Houllebecq commenta infatti una serie di passi, ben scelti, di due opere importanti e tra loro disomogenee, Il mondo come volontà e rappresentazione e Gli aforismi sulla saggezza nella vita. Parte della grandezza di questo piccolo libro sta nel sottolineare il perché le due opere, benché scritte dal medesimo autore, siano incompatibili tra loro» - Armando Massarenti, Il Sole 24 Ore Non cè dubbio che, lanciandosi nella stesura di questo testo significativamente intitolato In presenza di Schopenhauer, Michel Houellebecq abbia voluto condividere con i propri lettori questo incontro per lui così decisivo. La forza della rivelazione suscitata in lui da quella lettura, infatti, è innegabilmente legata allo shock procurato dal riconoscere un alter ego con il quale si capisce subito che sta per instaurarsi unintesa duratura. Schopenhauer lesperto di sofferenza, il pessimista radicale, il solitario misantropo, si rivela una lettura confortante per Houellebecq - in due ci si sente meno soli. Tanto da indurci a chiedere: Houellebecq era schopenhaueriano prima di leggere Schopenhauer, o è stata questa lettura a renderlo quello che conosciamo? Era già, fondamentalmente, non riconciliato (con il mondo, con gli uomini, con la vita) o Schopenhauer ha seminato i germi del conflitto? Houellebecq amava già i cani più del genere umano, o bisogna riconoscere, qui come altrove, linfluenza di Arthur? (Dalla prefazione di Agathe Novak-Lechevalier)

In presenza di Schopenhauer, quindi, parla della filosofia di S., ma inevitabilmente anche si se stesso: anzi, il racconto del saggio è sì un commento alle due opere sopra citate, ma anche la condivisione di Houllebecq con i lettori dell’incontro con le stesse. Noi amanti del pensiero unico e corrosivo di Michel Houellebecq aspettavamo un suo scritto; è arrivato, si intitola “In presenza di Schopenhauer”, ma le parole del romanziere sono contate

6.83 MB Dimensione del file
9788893441834 ISBN
In presenza di Schopenhauer.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.donne4puntozero.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

31 ott 2020 ... citazione, per farsi, in diverse occasioni, solida identità di pensiero. Il ricorso all' dei ... Michel Houellebecq è uno dei più significativi scrittori francesi di oggi. ... Leggi la biografia di Michel Houellebecq. Da 1 a 4 di 4 ... In Presenza di Schopenhauer.

avatar
Mattio Mazio

Acquista l'ebook 'In presenza di Schopenhauer' su Bookrepublic. Facile e sicuro!! ... Descrizione. Non c'è dubbio che, lanciandosi nella stesura di questo testo significativamente intitolato In presenza di Schopenhauer, Michel Houellebecq abbia voluto condividere con i propri lettori questo incontro per lui così decisivo.

avatar
Noels Schulzzi

Scopri la trama e le recensioni presenti su Anobii di In presenza di Schopenhauer scritto da Michel Houellebecq, pubblicato da La nave di Teseo (Le onde, 15) in formato Paperback In presenza di Schopenhauer - Michel Houllebecq - mobi

avatar
Jason Statham

Nei primi anni Ottanta del secolo scorso, il venticinquenne ‒ o al massimo ventisettenne ‒ Michel Houellebecq ha già alle spalle una vasta e approfondita conoscenza delle opere di Baudelaire, Dostoevskij, Lautréamont, Verlaine, di quelle di quasi tutti gli autori romantici, di molta fantascienza. Ha letto la Bibbia, i Pensieri di Pascal, Anni senza fine e La montagna

avatar
Jessica Kolhmann

Non c'è dubbio che, lanciandosi nella stesura di questo testo significativamente intitolato In presenza di Schopenhauer, Michel Houellebecq abbia voluto ...