Il grido e il silenzio. Un in-contro tra Celan e Heidegger.pdf

Il grido e il silenzio. Un in-contro tra Celan e Heidegger

Laura Darsiè

Un tormentoso corpo a corpo con il linguaggio svela il destino dellin-contro epocale fra Paul Celan e Martin Heidegger. Una conversazione estenuante ai confini dellEssere, conduce alla terra del cuore dove, per il poeta bucovino non cè parola che lenisca le ferite della storia. Fra levento del loro in-contro e la speranza di una parola impossibile, si fa strada il pensiero poetante, ultimo superstite di un colloquio denso di equivoci, di parole trattenute, di ammissioni ricusate: la parola poetica rincorre il pensiero in un atto di estremo attaccamento alla vita - la poesia è per Celan una stretta di mano che forse, il filosofo del Baden non è in grado di restituire. Unintensa e appassionata disamina dove poesia e filosofia si intrecciano innervate dallascolto psicanalitico per incamminarsi nella dimora del perturbante amoroso. Nel segreto dellin-contro, lospitalità dellestraneo cede alla follia di includere, per amore, laltro sotto il giogo antico della memoria e della nominazione, non lasciando neppure la libertà di volger via lo sguardo, e di arretrare di fronte a un possesso che tutto vuole per librarsi estenuato, nella scrittura di un colpo dascia fiorita... Prefazione di Massimo Marassi.

Tecniche delle conversazioni Il trauma, l’oggetto, la parola 9788825500738 Anno II – Numero I – aprile 2017 1Paul Celan, pseudonimo di Paul Anczel nacque a Cernovcyin, Bucovina, il 23 gennaio1920, morì suicida a Parigi il 24 aprile 1970.Cittadino francese, scrisse, per scelta, in lingua tedesca. Fu l’unico sopravvissuto della sua famiglia alla deportazione e allo sterminio.

9.79 MB Dimensione del file
9788857520254 ISBN
Il grido e il silenzio. Un in-contro tra Celan e Heidegger.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.donne4puntozero.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Stavi cercando il grido e il silenzio. un in-contro tra celan e h al miglior prezzo? Acquista online o vieni a trovarci al Mercatino dell'Usato Roma talenti Dopo aver letto il libro Il grido e il silenzio di Laura Darsiè ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad ...

avatar
Mattio Mazio

dell'autore, tra i quali Agnon, Celan, Jabés, Laporte, Picard, sono oggetto di profonde ... 2011). In particolare, il rapporto tra la riflessione del filosofo lituano e il poeta ... confronto Levinas, Blanchot e Bataille, accomunati d...

avatar
Noels Schulzzi

La psicanalista Laura Darsié, membro del movimento psicanalitico Nodi freudiani di Milano e consulente filosofico di Phronesis - ci parla del suo ultimo libro Il grido e il silenzio(Mimesis, 2013), dedicato all'incontro tra due grandissime figure del Novecento: il filosofo Martin Heidegger e il poeta Paul Celan.

avatar
Jason Statham

16. Aug. 2020 ... "Todtnauberg": Hans-Peter Kunisch erzählt noch einmal die Geschichte von Paul Celan und Martin Heidegger – als Tatsachenroman. Martin Heidegger e Paul Celan tra il niente e la poesia di Catà, Cesare: ... il rapporto tra la filosofia di Heidegger e il Nazismo, prendendo in esame il celebre incontro ... si incontrano e camminano lungamente insieme rimangono in tota...

avatar
Jessica Kolhmann

Pur tra i grandi riconoscimenti che il mondo gli tributa, Celan comincia a vedere nel silenzio forzato sulla Shoah, nelle sporadiche ma pesanti stroncature sui giornali, nelle calunnie della vedova di Yvan Goll (il poeta franco-tedesco, di cui Celan era stato amico negli ultimi anni di vita) che lo accusa di plagio, e dei giornalisti che la spalleggiano, un complotto, una sorta di accerchiamento.